Not Safe For Work

Not Safe For Work

giovedì 14 luglio 2016

YKINMKBYKIO

Da una pagina stupenda di facebook che seguo:

Oh, fanzi, ed eccoci qui...
Tutti sappiamo cosa significa, no? Ce lo ripetono da anni, ma se a qualcuno fosse sfuggito ... "Ior chinchi is nott mai chinchi batt ior chinchi is occhei"
Ogni volta che leggo queste parole una piccola lacrima scende dai miei occhi. In queste parole c'è tutto... rispetto, tolleranza, uguaglianza, fratellanza biddi, le tagliatelle di Nonna Belarda. Tutto un mondo di valori racchiuso lì.
Il messaggio è semplice e diretto... qualsiasi sia il tuo chinchi, mbare, non c'è problema.
Certo, questo almeno in linea teorica, sia chiaro.
Perché diciamo che nella realtà, beh, le cose vanno un tantino diversamente...
Ior chinchi is occhei... batt, c'è sempre un batt, ior chinchi, fondamentalmente, sarà sempre:
- bleah, che schifo! Ma come fai a fare una cosa del genere? È disgustoso e rivoltante, un po' come te.
- Mio Dio! Ma non trovi sia estremo anche per questo mondo una cosa del genere! Curati! Stai male.
- Ommioddioo. Ma veramente pensi che una cosa così banale possa far parte di questo mondo? Sei un vanillone
- Cioè, queste sono cose da principianti! Non puoi minimamente paragonarle a ciò che faccio io. Cioè, io sto proprio ad un altro livello, mi fai quasi pena!
Eggià. Triste ma vero... purtroppo il reale messaggio è solo uno: "Il mio BDSM è meglio del tuo, ed è l'unico modo giusto di fare BDSM".

Based on true story
Red

https://www.facebook.com/Masterini-Mistrezz-la-vendetta-654016181366788/?fref=ts

venerdì 8 luglio 2016

Extreme di Ball Torture o torture dello Scroto/Testicoli

Le pratiche sessuali estreme di ball torture (BT) o torture dello scroto e testicoli, come dice appunto la parola, si basano su giochi sessuali che prendono di mira sia lo scroto che i testicoli (ball) dell'uomo. Devo premettere che i testicoli e lo scroto rappresentano una zona estremamente sensibile dell'anatomia maschile sopratutto se sottoposti a pressione. Proprio per questi motivi la maggior parte delle persone considerano i testicoli come la parte più delicata e vulnerabile dell'anatomia umana.
A tale riguardo devo far notare che le torture dello scroto e dei testicoli, proprio per la loro dichiarata vulnerabilità scatenano oltre a dolore, una forte carica emozionale, che obbligatoriamente richiede una grande fiducia nel partner affinché le torture siano in grado di scatenare sensazioni particolarmente intense.

Sulle pratiche sessuali di tortura dello scroto e dei testicoli è da premettere che il limite, tra sensazioni forti ma piacevoli e il dolore, è molto labile in quanto molti uomini provano un intenso piacere sessuale quando i loro testicoli vengono strizzati, maneggiati o leggermente schiacciati.
La tortura dello scroto e dei testicoli si basa su tecniche sessuali che mirano a produrre sensazioni di forte disagio fin'anche al raggiungimento del dolore.

Le torture dello scroto e dei testicoli vengono spesso applicate in concomitanza con le torture del pene "Cock Torture". Le più comuni torture con lo scroto e con i testicoli si basano nello strizzare i testicoli con le mani, schiaffeggiarli o colpirli con altri oggetti, schiacciarli usando vari strumenti o stringerli con il bondage o pressarli, allungarli e stiracchiarli con strumenti appositi e con pesi in piombo.



Pinching o pizzicare
Consiste nel pizzicare lo scroto che è la pelle che contiene i testicoli; lo scroto è molto più sensibile quando questi viene disteso mentre i testicoli sono immobilizzati con cinghie o semplicemente con le mani. I pizzicotti possono essere inferti sia con le unghie ma più comunemente si utilizzano apposite pinzette che vengono mantenute in sede per un certo periodo ma anche attraverso la rotella di Wartemberg. 


La pratica di pinching rientra nelle attività piuttosto dolorose e il controllo del dolore dipende dalla pressione che viene esercitata. Sebbene per questa attività la scelta dello strumento da utilizzarsi sia piuttosto vasta si consiglia di utilizzare unicamente apposite Clamps o rotelle di Wartemberg per prevenire eventuali tagli o perforazioni della pelle dello scroto. 

















Squeezing o Compressione dei Testicoli 
I testicoli sono forse la maggior parte della area delicata degli organi genitali dell'uomo così come il più fragile. Qualsiasi attività deve essere intrapresa con attenzione e con considerazione al benessere degli individui. Gli errori possono condurre alle rotture dello scroto o dei testicoli o comunque a disfunzioni.
La forma di Ball Torture detto "Squeezing" consiste nel comprimere semplicemente i testicoli con il palmo di una mano.
Per i praticanti più esperti in Ball Torture BT mentre si procede alla graduale compressione dei testicoli può essere praticato contemporaneamente un certo maneggiamento dei testicoli con il palmo della mano; tale maneggiamento indurrà i testicoli a sfregarsi l'uno sull'altro premendo conseguentemente sui nervi di ogni testicolo causando un dolore tagliente simile a delle fucilate che raggiungeranno l'addome.

Slapping o Schiaffeggiare 
Lo Slapping dei testicoli è un'altra pratica sessuale di tortura molto dolorosa e consiste nello schiaffeggiare delicatamente ma saldamente i testicoli da lato a lato.
Anche in questa pratica, il sacco dei testicoli deve pendere liberamente così da consentire ai testicoli di "rimbalzare" all'interno dello scroto. La tortura di Ball Torture BT di Slapping o schiaffeggiamento è molto dolorosa e quindi non dovrete mai schiafeggiare con eccessiva forza.
Il sacco dei testicoli può essere anche immobilizzato tramite apposite corde, cinghie in cuoio o cockring. così da acutizzare le senzazioni di dolore. 
Fate attenzione a non lasciare i 
testicoli legati per troppo tempo. 

Altre tecniche di Ball Torture BT sono facilmente realizzabili con le seguenti attrezzature:

Pesi in aggiunta ai legamenti allo scroto per acutizzare le Ball Torture BT

Parachutes o Paracadute che sebbene non doloroso ha un effetto altamente erotico
Mummificazione
Cera

lunedì 4 luglio 2016

What does it mean "FETISH"?

Deriva da feticcio, quindi in italiano possiamo definirlo feticismo, e possiamo dividerlo in due macro insiemi. Il primo include tutte le pratiche in cui c'è una predilezione sensuale/sessuale verso un oggetto o una parte del corpo.

A differenza di quanto si trova scritto in rete, anche su wikipedia, avere un feticismo non è per forza di cose patologico, ossia diventa patologico solo nel momento in cui crea un disagio o rende difficile o impossibile avere delle relazioni interpersonali soddisfacenti.

Nell'ambito del BDSM ad esempio il Fetish è vissuto come una componente di esaltazione dei sensi, di prolungamento del desiderio sessuale e non è affatto isolante quando condiviso e voluto dai partner, diventa uno strumento del piacere e un modo per espandere i propri sensi oltre le classiche zone del corpo e oltre il corpo stesso.

Il secondo significato di Fetish riguarda l'abbigliamento, che è fatto di materiali particolari come la pelle, la gomma, il pvc, il latex, la lycra, il nylon o con stili particolari che, volendo, richiamano altre epoche (ad esempio vedi Bettie Page), in questo senso spesso viene usato come predilezione data dal piacere di vestirsi o di vedere e toccare questi indumenti.

Sicuramente ci sono infinite varianti di feticismo e infiniti modi diversi di caricare di valore le cose, quando queste cose per noi assumono un posto importante nella nostra sfera erotica allora possiamo dire di avere un fetish.

http://www.legami.org/bdsm/bdsm_dettaglio.asp?sez=Pervipedia&ID=216&titolo=Cosa%20%E8%20il%20Fetish

venerdì 1 luglio 2016

Bondage Benefits: BDSM Practitioners Healthier Than 'Vanilla' People

Despite the fact that their sexual preferences are listed in the fifth edition of the Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders as potentially problematic, people who play with whips and chains in the bedroom may actually be more psychologically healthy than those who don't.

A new study finds that practitioners of bondage, discipline, sadism and masochism, or BDSM, score better on a variety of personality and psychological measures than "vanilla" people who don't engage in unusual sex acts. BDSM is a sexual practice that revolves around those four fetishes.

BDSM is listed in the DSM-5, the newest edition of the definitive psychiatrist's manual, as a paraphilia, or unusual sexual fixation — a label that has caused controversy between kinky communities and psychiatrists, who themselves are mixed on whether sexual predilections belong in the catalog of mental disorders. As written, the DSM-5 does not label BDSM a disorder unless it causes harm to the practitioner or to others. [Hot Stuff? 10 Unusual Sexual Fixations]
Kinky controversy

Nevertheless, some psychiatrists see the inclusion of BDSM and other kinks in the manual as stigmatizing, particularly because studies have failed to show evidence that enjoying sex with a side of pain is linked to psychological problems. The new study, published May 16 in the Journal of Sexual Medicine, finds that, in fact, BDSM practitioners may be better off psychologically than the general public.

BDSM practitioners "either did not differ from the general population and if they differed, they always differed in the more favorable direction," said study researcher Andreas Wismeijer, a psychologist at Nyenrode Business University in the Netherlands who conducted the research while at Tilburg University.

Wismeijer did not set out to study the psychological health of BDSM aficionados. His research typically focuses on the psychology of secrets and secrecy. A chance meeting with the founder of the Netherlands' largest BDSM Web forum convinced him the group might make an interesting study population to look at how secrets are kept and who keeps them.

Wismeijer and his colleagues put out a request on the forum for people in the BDSM "scene" to take a variety of psychological questionnaires online. They also sought participants who didn't do BDSM via a women's magazine website, a personal secret website and a university website.

Healthy fixation?
None of the participants knew what the surveys were about, other than they were on "human behavior." All told, 902 BDSM practitioners and 434 vanilla (non-BDSM) participants filled out questionnaires on personality, sensitivity to rejection, style of attachment in relationships and well-being.
The researchers chose these baseline measures because previous research on those in the BDSM community has focused on dire outcomes — whether they're more likely to have mental disorders or report rape and abuse compared with the general public. (They aren't, studies have found.)
The new results reveal that on a basic level, BDSM practitioners don't appear to be more troubled than the general population. They were more extroverted, more open to new experiences and more conscientious than vanilla participants; they were also less neurotic, a personality trait marked by anxiety. BDSM aficionados also scored lower than the general public on rejection sensitivity, a measure of how paranoid people are about others disliking them.
People in the BDSM scene reported higher levels of well-being in the past two weeks than people outside it, and they reported more secure feelings of attachment in their relationships, the researchers found.

Of the BDSM practitioners, 33 percent of the men reported being submissive, 48 percent dominant and 18 percent "switch," or willing to switch between submissive and dominant roles in bed. About 75 percent of the female BDSM respondents were submissive, 8 percent dominant and 16 percent switch. [10 Surprising Sex Statistics]

These roles showed some links to psychological health, such that dominants tended to score highest in all quarters, submissives lowest and switches in the middle. However, submissives never scored lower than vanilla participants on mental health, and frequently scored higher, Wismeijer told LiveScience.

"Within the BDSM community, [submissives] were always perceived as the most vulnerable, but still, there was not one finding in which the submissives scored less favorable than the controls," he said.

Sexual health
The study is somewhat limited by a self-selecting response pool and by the fact that BDSM practitioners could have been answering in ways to make themselves look better and avoid stigma, Wismeijer said — though the fact that the participants didn't know the reasons for the study ameliorates that concern somewhat. The findings are reason for mental health professionals to take an accepting approach to BDSM practitioners, Wismeijer said.

"We did not have any findings suggesting that people who practice BDSM have a damaged psychological profile or have some sort of psychopathology or personality disorder," he said.

Wismeijer isn't exactly sure why BDSM practitioners might be psychologically healthier than the general public. They tend to be more aware of their sexual needs and desires than vanilla people, he said, which could translate to less frustration in bed and in relationships. Coming to terms with their unusual sexual predilections and choosing to live the BDSM lifestyle may also take hard psychological work that translates to positive mental health, he said.

One study alone shouldn't determine whether a condition is placed in the DSM or not, Wismeijer said, but added that combined with other research, the new findings suggest BDSM is better seen as a lifestyle choice, if a slightly strange one.

"I'm not so convinced that BDSM should be placed within the DSM-5," he said.


http://www.livescience.com/34832-bdsm-healthy-psychology.html


AddToAny

Copyright

Copyrighted.com Registered & Protected 
9659-NUMU-ZC4E-QPRG